Redazione Vita
 

I MEDIUM DI SAI BABA

immagine tipica di Medium

prima pubblicazione :  dicembre 2014
revisione 7 del 9/8/2015


SAI BABA

   Come sappiamo Sai Baba è un purna avatar: una completa incarnazione divina, venuta sulla Terra per aiutarci ad evolvere.

La Sua incarnazione è durata dal 1926 al 2011. Durante la Sua stessa vita e sopratutto dopo la Sua dipartita, si sono manifestati dei medium, che sostengono, o mostrano - con testimonianze miracolose - che il loro corpo è utilizzato da Sai Baba stesso, per manifestarsi  ovunque, adesso che Egli non ha più un corpo fisico. In sanscrito si dice che l'Entità si manifesta mediante il Suo Sukshma Shareera (corpo mentale).
    Questi medium parlano, agiscono, benedicono, consolano i devoti .
    Il fenomeno è noto anche come "channelling" (= canalizzare).

 


  SHRI MADHUSUDAN

    Madhusudan Rao Naidu, detto familiarmente "fratello Madhu" è un devoto di Baba, laureato in economia presso l'università  Sai Baba di Puttaparthi.

Madhusudan

Madhusudan

Egli avrebbe avuto esperienze sbalorditive; in una di esse, mentre lui si occupava di un'attività di servizio disinteressato, trascurando i suoi doveri di ufficio, Sai Baba stesso si premurò di completare tali lavori.  

Sai Baba & Madhu

Sai Baba e Madhusudan

    Madhusudan ha partecipato alla realizzazione dell'ospedale Sai Baba di Raipur (una delle molte realizzazioni filantropiche e gratuite di Baba).
    Ora fratello Madhu opera a Muddenahalli, dove incotra molti devoti di Baba.
   Muddenahalli è un paesino del Karnataka, a circa 60 km da Bangalore; vi si trova un collegio di Sai Baba, nonchè un'università di Sai Baba.

Mappa area Muddenahalli
mappa della zona: Muddenahalli è indicata dal segnaposto rosso; in basso si nota Bangalore, in alto Puttaparthi


Dopo l'abbandono del corpo di Baba, Muddenahalli è diventato meta di visite sempre più frequenti, dato che lì Sai Baba stesso appare spesso nel Suo aspetto usuale, sia a pochi studenti, in zone private, sia pubblicamente a gruppi di devoti.

bhajans a Muddenahalli
bhajans a Muddenahalli

    Fratello Madhusudhan si presenta ai devoti in uno spiazzo simile a quelli usati un tempo da Sai Baba; lì si cantano i bhajans, si celebrano yajna (cerimonie in cui si gettano nel fuoco cereali, erbe, latte ecc., come offerta) e Madhu comunica per conto di Swami con la propria voce (non con la voce di Swami). Egli passa tra i devoti, raccogliendo lettere, come faceva Sai Baba, consiglia ed istruisce devoti e studenti per conto di Swami, concede interviste. E, quando fa questo, terrebbe le mani di Swami o guarderebbe verso Swami. Madhu arriva e lascia il luogo delle riunioni in auto, come faceva Baba ultimamente.

 


    SWAMI VEERENDRA

    Veerendra Singh (chiamato familiarmente "Viru", nella Sua famiglia d'origine) è nato l’11 Dicembre 1965, da una povera famiglia indiana, trasferitasi nelle isole Figi (oceano Pacifico, ad est dell'Australia).

Isole Figi

    Fin da piccolo si comportava stranamente, rifiutò la scuola, si interessava alla spiritualità ed aveva visioni e familiarità con alte Entità disincarnate e particolarmente della Madre divina. Ciò turbava i familiari, che lo consideravano squilibrato e lo combatterono a tal punto che Veerendra tentò ripetutamente, quanto vanamente il suicidio, salvato sempre dall'Alto. Poi incontrò un prete indu, che diventò il Suo Maestro spirituale. In un viaggio fuori dal corpo incontrò Shirdi Baba, che Gli chiese di lavorare per Lui.

    A 18 anni si trasferì a Suva (capitale delle Figi) per vivere da solo presso un tempio; lì le statue ed i quadri cominciarono ad emettere vibhuti, kum kum ed altro; si trovava in grado di incorporare spontaneamente Alte Entità incarnate e disincarnate. Il suo corpo subiva notevoli stress per l'energia che lo scuoteva.
   Spesso, dopo le incorporazioni, Veerendra si meraviglia di ciò che è accaduto, vedendone le riprese video.

   Viene chiamato "Swami", si dice che non mangi quasi niente e che dorma pochissimo. Produce estemporaneamente miracoli e materializzazioni: vibhuti, amrita (nettare divino dell'immortalità: un liquido simile a miele fluido), gioielli, lingam, monete d'oro, ecc. Mettendo un bicchiere pieno d'acqua accanto a sé e ripetendo "Om Sai Ram", swami potrebbe vedere il passato ed i problemi della persona che gli si accosta.

   Swami Veerendra ha realizzato un tempio, in cui le foto dei Maestri producono continuamente vibhuti e varie altre materializzazioni; si dedica a ricevere, aiutare, consigliare, guarire i devoti e gira il mondo per questo.

   Tra l'altro, Veerendra ha detto che il corpo di Prema Sai è già nato, nello stato di Mysore, dalla donna che costituisce la reincarnazione del prof Kasturi (biografo e grande amico di Sai Baba, che Sai Baba stesso aveva predetto si sarebbe reincarnato per generare Prema Sai) due mesi prima che Sathya Sai Baba lasciasse il Suo; Prema Sai si manifesterà al mondo all'età di quattordici anni, cioè nel 2025. Come Veerendra, anche Prema Sai si sposerà, ma con una donna discesa dal cielo.
   

   

swami Veerendra

    Swami Veerendra gira il mondo, invitato da vari gruppi di devoti che desiderano incontrarlo ed è stato più volte anche in Italia, dove lo abbiamo incontrato a Roma, presso il Centro Gnosi in Via Nemorense 9, nel gennaio 2012.

   L'incontro prevede il canto dei bhajans, interviste semi-private, iniziazioni, con la comunicazione di un mantra segreto e la shakti puja, durante la quale swami Veerendra canalizza Sai Baba. Quest'ultimo evento viene preparato mediante il canto di bhajans ed il ritiro dello swami per alcuni minuti, in una stanza a parte, onde raccogliersi e fare degli esercizi che agevolino la discesa della shakti; egli inoltre si cambia di abito, indossando una tunica simile a quella di Sai Baba e di colori diversi per diverse occasioni. Rientrato nella sala comune, swami Veerendra passa di devoto in devoto, stringendo mani, accarezzando e guardando le persone negli occhi. Solo in quello stato Veerendra talora siede sulla poltrona preparata ed adornata simbolicamente per Sai Baba (mentre per tutto il resto dell'incontro sta seduto in terra o su una sedia qualsiasi).



ALTRI MEDIUM E COLLABORATORI

    Nel 2006, Veerendra, parlando come Sai Baba, disse: << cinque di noi sono ancora sconosciuti. Fra cinque anni, la mia incarnazione cambierà totalmente>>. Dunque ci sarebbero altri quattro "guru", che preparano la venuta di Prema Sai; essi starebbero in Italia (swami Roberto Casarin?), Francia, Sri Lanka, Isole Mauritius (swami Vishwananda?).


Isole Mauritius

   

       Howard Murphet: il famoso scrittore australiano devoto di Sai Baba ed autore del libro più famoso su di Lui: "Sai Baba l'uomo dei miracoli" ha riferito in un altro dei suoi libri (disponibile on-line: "The lights of home") informazioni su dei giovani dotati di poteri straordinari, in contatto con Sai Baba.

Sai Baba e Howard Murphet

Sai Baba e Howard Murphet

       Murphet, nel capitolo di questo libro, dal titolo "Sai miracle children", riferisce che Baba avrebbe detto ad un suo stretto devoto che ci saranno tredici di questi giovani; cinque di essi si erano già incarnati nel 2001 (anno di redazione del testo di Murphet), di cui uno in Olanda, uno in India ed uno in Australia.
       Murphet ci fornisce dettagli sul giovane australiano, con cui entrò in contatto e su cui ebbe anche numerose testimonianze di propri amici intimi:

       Il bimbo è figlio di una cingalese ed un greco e fu chiamato Alexander Saisha. Durante il travaglio del parto (prematuro) la madre del bambino vide spuntare della vibhuti dal proprio torace, presso lo stomaco. Il bimbo, chiamato familiarmente Alex, nacque di un chilo e mezzo, ma crebbe normalmente ed il primo giorno fu trovata una croce d'oro sulla sua fronte. Successivamente della vibhuti cominciò ad uscire dalla sua fronte, con tale frequenza e quantità che i genitori lo portarono da Sai Baba per chiederGli di ridurne la produzione.

     Talora l'amrita (il nettare degli dei) sgorgava dalla sua fronte, presso il terzo occhio. Poi un olio profumato cominciò a uscire dalla sommità della sua testa. Quell'olio, di cui lo scrittore conserva un campione, ha guarito varie malattie, incluso il cancro.

      Il bambino, che nel 2001 non aveva ancora tre anni produceva anche dei lingam di cristallo colorato. Essi non uscivano dalla sua bocca, come avveniva con Sai Baba, ma venivano trovati sulla sua mano mentre dormiva ed erano talora grandi come uova di anatra.

       Infine Alex produceva anche gioielli, specialmente anelli, che apparivano nella sua mano, o accanto a lui, mentre dormiva. Anche petali di rosa potevano comparire accanto a lui.

       La madre di Alex riferiva che Sai Baba stesso appariva frequentemente in casa loro, in forma visibile o meno, e dava loro indicazioni sui destinatari dei lingam, dei gioielli e su altri temi.

       La casa di Alex è visitata da moltissima gente e sua madre si occupa di gestirne l'arrivo, consentendo la visita di trenta persone al giorno per sei giorni alla settimana. Così facendo aveva impegni fino a nove mesi! Tutto ciò accade solo mediante passa parola e la madre ha chiesto a Murphet di non rivelare il loro nome o indirizzo. I genitori di Alex sono poveri, ma la madre offre ai visitatori ricchi prasad, che prepara essa stessa, spesso con la supervisione o l'aiuto stesso di Sai Baba. Essi non accettano denaro o doni di alcun genere.


    Oltre a questi medium, che parlano e agiscono come sopra descritto, ce ne sono altri che scrivono messaggi ispirati da Sai Baba, il quale opera come il loro Spirito Guida, sia ora che quando Egli era ancora nel corpo fisico. Questo viene riportato sia da esperienze di devoti, sia dal libro di Sarin "Face to face with God"

 

    CONCLUSIONI


    Non è facile dire se e quanto ci sia di vero in queste manifestazioni; forse Sai Baba è voluto venire incontro a quei devoti che sentono particolarmente la nostalgia per il Suo corpo fisico ed il rapporto verbale con Lui. Ricordiamo sempre che Baba stesso, nei Suoi discorsi, ha sempre sottolineato l'illusorietà del mondo e l'advaita, cioè la sostanziale unità di tutta l'esistenza, per cui noi e Lui siamo sempre una sola cosa, mentre la dualità è un sogno.


QUESTO TESTO E' DEDICATO AL SIGNORE, CHE SI E' INCARNATO NEI GRANDI AVATARS, COME : 

GESU'  SATHYA SAI BABA*
  

* Sai Baba si è incarnato il 23 Novembre 1926 a Puttaparthi, un villaggio nella regione dell'Andra Pradesh nel centro-sud dell'India. Ha lasciato il corpo il 24/4/2011. Ha decine di milioni di devoti in tutto il mondo. Opera ogni sorta di miracolo. Ha realizzato ospedali, scuole, villaggi, acquedotti, ecc. per sollevare la condizione dei più disagiati. 
________________________________________________________________

Se vuoi leggere altri libri gratis on line, vai a: redazionevita.altervista.org

Se conosci altri medium di Sai Baba informaci.

________________________________________________________________